Blog

Stampa 3D e Wasp: come ti costruisco le case del futuro

  • 10 Giu, 2015
  • Staff di Proteina
  • 0 Comments
  • alessandria, fablab, stampante 3D,

Voler fare, se se ne avesse la possibilità ed aver fatto sono di fronte a Dio la stessa cosa.

Maestro Eckart, un monaco tedesco

Tu metti un MoretIMG_1060 (1)ti ad Alessandria… No, non Nanni Moretti ma Massimo, il demiurgo di Wasp l’innovativo progetto per costruire, e stampare case in argilla. Un progetto italiano al 100% che aveva già fatto discutere alla Fiera della Stampa 3D a Milano lo scorso marzo e che si presenta ora in Provincia ad Alessandria, nell’Italia profonda, per una sfida tanto difficile quanto appassionante: rivitalizzare l’antica tradizione di case in terra (impasto di terra e paglia per la precisione) attraverso la tecnologia della stampa 3D. Un progetto che Wasp conduce insieme al Politecnico di Torino e CasaClima Network e che sposa in pieno la filosofia, la mission aziendale: emulare il comportamento delle vespe (wasp vuol proprio dire vespa) che costruiscono (senza stampa 3D…) le case con il materiale che madre natura fornisce loro, terra, acqua e sole.

 

Se pensate si tratti di un vezzo o di una stravaganza vi sbagliate di grosso: il raggiungimento dell’obiettivo di costruzioni a impatto 0 (zero) sancito dall’Unione Europea nella strategia Europa2020 e, soprattutto, la necessità, da qui a 15 anni, di offrire “un tetto sopra la testa” a 2 miliardi di persone in tutto il mondo (persone che avranno un reddito annuale di circa 3000 €….) rendono la sperimentazione in questione una necessità concreta e attuale. Una sperimentazione che in altri territori e in altre nazioni ha già superato la fase del prototipo per diventare una concreta e tangibile realtà. E questo grazie alla tecnologia della stampa 3D.

Il tutto all’interno di un progetto che mette al centro i valori di sostenibilità, accessibilità e rispetto dell’ambiente. Il mondo è cambiato, anzi sta cambiando. Sta a noi non farci trovare impreparati. Come Moretti. Massimo non Nanni.

Segui Proteina su

Categorie

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *